Home
»
Cosa vedere a Taormina
»
Il Teatro antico - Uno dei monumenti più celebrati dai viaggiatori del Gran Tour

COSA VEDERE




IL TEATRO ANTICO DI TAORMINA

Uno dei monumenti più celebrati dai viaggiatori del Grand Tour

© Testo e foto: Vincenzo Anselmo




Tempio di SegestaA ragione considerato uno dei monumenti più grandiosi della Sicilia Antica, il teatro greco-romano di Taormina è da sempre meta prediletta di tutti i grandi viaggiatori che giungono in Sicilia alla ricerca dell'arte classica.
L'impianto originario, di età ellenistica, risale, molto probabilmente, al III secolo a.C. Tutto ciò che si può ammirare oggi, però, è il risultato dei diversi interventi di ristrutturazione, ampliamento e trasformazione che l'impianto ha subito durante l'età romana fino a quando, venute meno le esigenze di effettuare rappresentazioni sceniche, fu adibito a spettacoli di combattimento tra gladiatori e con animali feroci trasformandolo di fatto in anfiteatro.
Del periodo ellenico si conservano solo pochi elementi che consistono in alcuni tratti di mura, sotto la scena, in alcune iscrizioni, sui sedili della cavea, e nel basamento di un piccolo edificio sacro, sopra la cavea.
Il teatro, con un diametro massimo di 109 m, un'orchestra del diametro di 35 m e una capienza che doveva raggiungere i 10.000 spettatori, per dimensioni era, tra i teatri antichi di Sicilia, il secondo, dopo quello di Siracusa. Oggi conserva ancora un'ottima acustica e ogni estate ospita eventi internazionali dedicati al cinema, alla musica, al teatro.
L'ampia cavea è stata ricavata svuotando il declivio di un poggio ed era suddivisa in nove cunei con 28 gradini ciascuno. La parte alta era circondata da una doppia galleria porticata di cui si possono ammirare avanzi originali e in parte ricostruiti durante il restauro.
Della grandiosa scena, di tipo orientale, sono giunti notevoli avanzi che incorniciano splendidamente il meraviglioso panorama che si apre verso l'Etna e la costa ionica meridionale conferendo al luogo quel fascino che ha reso il teatro famoso in tutto il mondo. Il fronte è animato da due ampie aperture - la terza, quella centrale, è crollata – e da una serie di nicchie semicircolari e quadrangolari originariamente abbellite con statue di marmo. Dinanzi vi erano due ordini di colonne corinzie, poi crollate. Quelle che si vedono oggi sono state collocate, arbitrariamente, durante un inesatto intervento di restauro effettuato nella seconda metà dell'Ottocento.
Ai lati si trovano due ambienti destinati agli attori e agli arredi scenici, dalle cui terrazze di copertura, così come dall'alto della cavea, si gode di uno degli spettacoli paesaggistici più grandiosi della Sicilia.
Durante il medioevo alcuni degli ambienti dell'edificio scenico furono trasformati in abitazioni.
Un piccolo ma interessante Antiquarium, con reperti provenienti da vari scavi effettuati a Taormina, si trova nell'edificio sopra la cavea.

03/14





LINK SPONSORIZZATI

PAGINE CONSIGLIATE
Info su Taormina
Dove si trova, come arrivarci, mappa e altre informazioni.